Mele cotogne, frutti autunnali ed antichi.

La cotogna ha la forma tonda e piuttosto grossa, il suo colore è giallo o verde chiaro. La buccia ha una caratteristica singolare: presenta una leggera peluria che va via via scomparendo con la maturazione. La polpa è dura e compatta. Il gusto acidulo e poco dolce non favorisce l’immediata consumazione del frutto, cosa che ha contribuito a renderla sempre meno usata. Una volta cotta, invece, è dolce e odora di miele. E’ ricca di vitamine (soprattutto A e C) e sali minerali.

Descrizione

Un frutto spesso dimenticato, presente nel nostro negozio.

Le mele cotogne, frutti tipicamente autunnali, appartengono allo stesso gruppo delle mele e delle pere. L’albero del cotogno è originario dell’Asia, ma era conosciuto in Italia già al tempo dei Romani. Lo si può trovare ovunque, sebbene la maggiore presenza di questo frutto la sia abbia nel Meridione.

Le cotogne possono essere a forma di mela o di pera; sono molto profumate e hanno una colorazione giallognola. Grazie all’alta concentrazione di pectina al suo interno, la cotogna aiuta a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e glicemia nel sangue ed è quindi consigliata a chi soffre di malattie cardiovascolari; ma non solo: la pectina aiuta anche la digestione e ha proprietà antinfiammatorie.

E’ proprio l’alta presenza di fibra alimentare che la rende poco appetibile cruda: risulta infatti dura e difficile da mordere. Solitamente, infatti, si consuma cotta, oppure dopo qualche giorno dalla raccolta, quando ha completato la propria maturazione.

Le mele cotogne inoltre possono essere usate per la preparazione della tipica cotognata, ma anche per ottenere marmellate, crostate, liquori e salse per arrosti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mele cotogne, frutti autunnali ed antichi.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *